PRANZO NATALE 2020
Prenotazioni chiuse
Vi aspettiamo Domenica 20 Dicembre 2020 dalle ore 12.00 alle 13.00 !!






NEWS LETTER GRIFONI
Tieniti informato sulle novità

Iscriviti qui Newsletter Grifoni
Filtra le notizie per tipologia:

12/04/2011, 09:44

UDINE CI TIENE TESTA PER UN PO', MA POI PASSIAMO 6-33. LO SPAREGGIO E' MOLTO VICINO

Impegnativa come previsto, la partita di Udine si risolve alla fine a nostro favore con un punteggio largo abbastanza da permetterci il bonus che porta il vantaggio su Pordenone a 14 punti. A tre partite dalla fine del girone è un vantaggio rassicurante: aspettiamo Pordenone nello scontro diretto in casa all'ultima giornata, ma contiamo di arrivarci (e di giocarci una vittoria comunque importante) con la classifica già a posto. La settimana prossima ospitiamo Montereale, che non ha avuto una grande annata ma è sempre una squadra tenace e ha vinto tre delle ultime quattro partite (tra cui proprio il derby con Pordenone), poi andiamo a Gemona. Difficile pensare di non portare a casa in queste due partite i punti che servono. Possiamo cominciare, riservando la giusta attenzione alle tre sfide ancora in programma, a preparare la partita del 15 maggio con il Rugby Altovicentino che varrà la sicurezza della promozione e la possibilità di giocare il secondo spareggio, contro la terza classificata del girone élite.

Si sapeva che a Udine non sarebbe stato facile: il risultato sembra quello di una partita dominata da chi ha vinto, ma quasi fino alla fine del primo tempo gli avversari ci hanno messo in difficoltà e ci hanno impedito di segnare. Squadra nervosa, poco ordine, diversi falli che permettono al CUS Udine di portarsi avanti 6-0 grazie a due piazzati. Brocca ovviamente non è contento e cerca di ridare equilibrio alla squadra. Finalmente riusciamo a premere con più continuità e nel finale del primo tempo mandiamo in meta Damo che trova il buco in prima fase dopo una ruck nei 22 e Furlani che penetra nella difesa, forma il raggruppamento, si rialza, riprende la palla e riesce a passare in mezzo ai pali. Bozzo trasforma e siamo 6-14 a fine primo tempo.

Nella ripresa giochiamo con meno ansia e nervosismo. Il gioco non è proprio brillante ma c'è più sicurezza e forse gli avversari mollano un po'. La prevalenza territoriale e nel possesso è più netta e entro metà primo tempo ci portiamo sul 6-26 grazie ad altre due mete: la prima di Santarossa che riceve un prezioso offload da Carpenè placcato a pochi metri dalla meta, la seconda di Naressi che dà sostegno alla penetrazione di Riccardo Martin e segna superando l'ultimo avversario (Bozzo trasforma una delle due mete). Bonus fatto e situazione più tranquilla, con Ricky che nel finale riceve all'ala una palla aperta fino in fondo da una ruck nei 22 e segna alla bandierina. L'ultima trasformazione ci porta sul 6-33 e ci dà la sostanziale sicurezza del primo posto nel girone, anche perchè (ma non era determinante) Pordenone vince sul Lemene ma non prende il bonus e ci lascia andare, come si diceva, a +14.

Tra le note possiamo ricordare una inedita fuga di Paolone Bergamo che da dentro i 22 arriva a pochi metri dalla linea di meta e purtroppo si schianta lì esausto sull’estremo avversario seppllendolo con il proprio corpo, quindi la prima partita da capitano per Boci Carpenè in assenza di Jordan e Ricky, partito dalla panca, quindi la seconda volta in prima linea per Mirko Zanetti che si guadagna sul serio il soprannome di “Alone” (ala-pilone) e probabilmente si può collocare fra i piloni più veloci (Del mondo? Del Triveneto? Mah…).

Bilancio positivo, comunque: vittoria netta su un campo non facile. Ma Brocca ha diverse ragioni per non essere del tutto soddisfatto e sa che l'ultima parte del campionato richiederà attenzione e impegno in preparazione allo spareggio. Per adesso non abbiamo ancora raggiunto nessun risultato tangibile: perdere lo spareggio metterebbe seriamente in forse anche la promozione in élite. Vincerlo invece aprirebbe altre possibilità, alle quali per il momento non stiamo a pensare.

Hanno giocato: Naressi, Marturano (18’st.Contò), Damo (9’st.Sartor), S.Martin, Giuriolo (5’st. R.Martin), Bozzo, Balliana, De Bortoli (22’st.), Zoia (30’st. Sordon), Padoan (10’st. Sanson), Saccon (1’ st. Santarossa), Furlani, Bergamo (10’st. Zanetti), Spricigo, Carpenè. All. Brochetto.

Hanno segnato: 23’pt cp. Udine (3-0), 26’pt. cp. Udine (6-0), 30’pt. m. Damo tr. Bozzo (6-7), 33’pt. m Furlani tr. Bozzo (6-14), 9’st.m. Santarossa tr. Bozzo (6-21), 20’st. m.Naressi nt. (6-26), 37’st. m. R.Martin tr. Bozzo (6-33)

 


Ultima modifica: 12/04/2011 alle 14:28

Indietro