PRANZO NATALE 2020
Prenotazioni chiuse
Vi aspettiamo Domenica 20 Dicembre 2020 dalle ore 12.00 alle 13.00 !!






NEWS LETTER GRIFONI
Tieniti informato sulle novità

Iscriviti qui Newsletter Grifoni
Filtra le notizie per tipologia:

07/10/2016, 18:08

PRIMA PARTITA SERIE B - CAIMANI vs RAGAZZI DEL PIAVE

 

Domenica 2 ottobre 2016 Inizia con una delle trasferte più lunghe questo secondo campionato di serie B dei nostri Ragazzi del Piave Si va a Bondanello, nella bassa mantovana, terra di lambrusco, tortellini e balere, di Don Camillo e Peppone, di gente verace e sincera, di campagna e campanile Si gioca con i Caimani, una realtà rugbistica collegata in grande sinergia con il Rugby Viadana, quest’ultima fucina di giovani talenti. Lo scorso anno questa squadra si era dimostrata ostica in talune gare, appannata in altre, benché sempre agguerrita e fisica. Quest’anno, non avendo notizie, ci aspettavamo di ritrovare il medesimo telaio, mentre in realtà alla corte degli allenatori Gamboa e Pavan sono approdati moltissimi giovani di ottima caratura tecnica e agonistica, nel costituire una realtà decisamente più competitiva e solida.
 

 
Anche i nostri Ragazzi del Piave si presentano rinnovati, con il nuovo allenatore Rinaldo Bonato in coppia con il già nostro Giuliano Faltibà a guidare alcuni nuovi giocatori nell’amalgama con un gruppo rodato di giovani ed esperti ruggers. Alcuni innesti di rilievo come Coletti e Damo, che vantano pluriennale esperienza di Eccellenza, si affiancano a promettenti, giovani giocatori. Esordio in seniores con il numero 8 per Davide Florian (classe 1997), ci auguriamo possa confermare ed anche migliorare ciò che di buono ha già mostrato in questa prima gara. Si parte con un sole agostano, l’arbitro Taggi di Milano dimostra sicurezza e posizione, ci avvantaggiamo di alcune situazione ben interpretate e dopo pochi minuti segniamo da multifase avanzante con il buon Marian, lanciato da Vasco Zanet verso l’out di destra per una corsa a rientrare verso i pali. Bottosso trasforma e siamo 7 a 0… parrebbe tutto quasi semplice, ma in realtà i mantovani reagiscono bene e, seppure inizialmente con qualche tentennamento, cominciano a macinare il loro gioco di avanzamento portato con una fisicità che apparirà decisamente superiore alla nostra. Benché la loro manovra non si dimostri fluida, i gialloneri mantengono un buon possesso palla e si adoperano nello sfiancare i nostri placcatori. In occasione di una di queste azioni tambureggianti si infortuna il nostro capitano Buratto, sostituito da Antonelli. Buone individualità nei centri e un degno sostegno interno dei backs mantovani fruttano alcune ficcanti penetrazioni sull’asse allargato, l’ultima delle quali porta in mezzo ai pali Bini. Facile trasformazione per Mezza e siamo pari. Ovviamente non ci stiamo e reagiamo installandoci con continuità nella metà campo avversaria, gestendo il gioco al piede per mettere pressione territoriale e cercando con insistenza di intrappolare la difesa nell’intervallo fra la mediana. Da due azioni similari si generano in progressione due falli comminati ai gialloneri, che Bottosso trasforma in 6 preziosi punti. Il primo tempo va a terminare e rifiatiamo. L’impressione netta è che questa non sia la squadra dello scorso anno e che serviranno tutta la determinazione e la volontà che sappiamo esprimere per venirne a capo vincitori. Alcuni dettami tattici vengono impartiti da Bonato e Faltibà e si riprende. Ma non è un buon inizio, alcuni cambi fra i locali migliorano ulteriormente la qualità complessiva del loro gioco, che non riusciamo a scardinare complice forse una scarsa attuale propensione alla pronta ed efficace salita difensiva. Il ritmo è spezzettato, non si determina da parte nostra quella fluidità che ci è necessaria per esprimerci al meglio, mentre ai Caimani l’aria di casa infonde una nuova sicurezza e determinazione. Nascono da loro azioni alcune situazioni di difficile lettura difensiva, che portano a punizioni arbitrali in posizioni vantaggiose che Mezza utilizza per rimpinguare il bottino sullo score, pareggiando i conti. I Caimani, rinvigoriti, continuano a macinare gioco arrivando a confezionare una bella meta sull’out di destra siglata da Wagenpfeil. Soffriamo a bordo campo, non possiamo negarlo, ma i ragazzi non mollano la presa e, dopo una ottima pressione sulla mediana ed un cambio in prima linea con Donadel a sostituire Conte, riusciamo ad installarci nei loro 22 e a portare in meta Stefano Florian. Bottosso non fallisce la trasformazione e ci pare di respirare un’aria più fresca. Forse anche i ragazzi sentono l’opportunità di volarsene via e provano alcune fughe sugli out, provando i giusti timing con il pallone ed il piede in cerca di meritata gloria verso i pali. Non demordiamo, i Caimani nemmeno ed anzi sono loro a costruire gioco, benché spesso si ritrovino placcati senza guadagno territorialmente. Sostituiamo un Barbieri acciaccato con il sempreverde Giordano Zanet e ripartiamo con nuovo slancio. Da un tentativo di ripartenza nei 22 difensivi mantovani nasce una buona opportunità, con un pallone rimesso in gioco con ficcante verticalità che viene finalizzato da Steolo per una meta che rinfranca. Forse anche i gialloneri sentono la stanchezza e noi approfittiamo per sostituire Marian con Dalla Pria, ma un giallo comminato a Busato per mani in ruck restituisce loro energie da riversare sulle spalle dei nostri ragazzi. Buona gestione del loro possesso e pressione asfissiante ci costano un rovinoso pallone perso nei 22, ben gestito dai gialloneri con una lesta finalizzazione in bandierina per il giovane Kipre. Fortunatamente Mezza fallisce la trasformazione e rimaniamo sul 23 a 25. Un vantaggio che dovremo difendere con i denti e lo facciamo anche, con Zanette che si dimostra ottimo utility player affiancandosi ai ragazzi in mischia per coprire la posizione di Busato. Mancano solo alcuni minuti, Bonato chiede ai ragazzi di spostare la pressione sui 22 avversari con l’uso del piede, ma i nostri beneamini paiono non sentirlo e si lanciano in un gagliardo benché pericoloso gioco alla mano. Con crescente preoccupazione assistiamo a questo lento risalire il campo, fino al culmine di un brivido freddo, quando perdiamo l’ovale e lo vediamo nelle mani sbagliate. I ragazzi mantovani ci provano, arrivando fino ad oltre i nostri 22 difensivi, ma con lucidità ritrovata riusciamo ad imbrigliarli e a spedire pallone e portatore fuori dalla linea di touch per un fine gara thrilling, ma vincente. I nostri complimenti vanno ai ragazzi di entrambe le formazioni, per la volontà ed il sano agonismo dimostrati. Questi Caimani creeranno grattacapi a tutti, siamo sicuri che i nostri Ragazzi del Piave sapranno fare anche meglio, quando la rosa sarà al completo ed avremo recuperato al pieno agonismo tutti i nostri giocatori. Hanno giocato: Steolo; Damo, Barbieri (Zanet Giordano), Buratto (18° Antonelli), Zanette; Bottosso, Zanet Vasco; Florian Davide, Busato, Florian Stefano; Marian (Dalla Pria 73°), Da Col; Coletti, Mazzola, Conte (Donadel 58°).
 
Allenatori: Bonato e Faltibà
 
)ScIaMaNo(
 

Ultima modifica: 11/10/2016 alle 23:55

Indietro