PRANZO NATALE 2020
Prenotazioni chiuse
Vi aspettiamo Domenica 20 Dicembre 2020 dalle ore 12.00 alle 13.00 !!






NEWS LETTER GRIFONI
Tieniti informato sulle novità

Iscriviti qui Newsletter Grifoni
Filtra le notizie per tipologia:

03/12/2010, 01:45

PERDIAMO 14 – 3 A SELVAZZANO. TANTE COSE C’ENTRANO, MA ABBIAMO SOPRATTUTTO GIOCATO POCO E MALE

Per spiegare come abbiamo perduto a Selvazzano, contro una squadra decisa e attenta che ha giocato meglio di noi e ha meritato di vincere, potremmo chiamare in causa tanti elementi, ma non pensiamo sia il caso di farlo. Possiamo riconoscere le difficoltà della situazione e le assenze, ma non ci soffermiamo su queste cose, perché la prima cosa che dobbiamo fare è pensare bene a come è andata e perché, e la seconda è metterci in un atteggiamento diverso a partire da subito, dalle prossime partite, ritrovando la concentrazione e la tenacia necessaria e portando a casa la lezione, che ci deve insegnare a non dare niente per scontato, a non sottovalutare nessuno, a trovare l’aggressività e la decisione di cui siamo stati capaci in condizioni molto più difficili di questa.

La cronaca è scarna anche perché chi scrive non c’era, ma chi c’era dice che abbiamo giocato davvero con poca voglia, come certo non possiamo permetterci mai, neanche con avversari più “morbidi” di questo Janus che si è rivelato una squadra con qualche buona qualità, che noi abbiamo fatto il posibile per valorizzare al meglio dando via via agli avversari sicurezza e convinzione. Tempo brutto, campo pesante, partita chiusa con poche segnature e molti errori e disorganizzazione da parte nostra. Primo tempo 8-3 con solo una punizione di Naressi, secondo tempo in bianco per noi con due calci per lo Janus che ci portano oltre la distanza del break.

Giornata da ricordare per non entrare più in campo senza preparazione e senza fame di pallone e di risultato. Per concludere solo una cosa: l’esperto Massimo Momesso dal suo osservatorio privilegiato tra pomi e radiccio aveva previsto che ce la saremmo vista brutta. Vuol dire che qualche segnale c’era e che di questi segnali non dobbiamo darne più e dobbiamo imparare a tenere su la baracca e dritta la barca anche in situazioni di emergenza che possono capitare, nessuno lo nega, ma che vanno affrontate con uno spirito diverso.

 

Hanno giocato: Vecchiato, Martin R. (Bozzo), Sartor, Marturano, Cerna, Naressi, Balliana (Contò), Sanson, Santarossa, Sordon (Padoan), Saccon (Spricigo), Furlani, Cappelletto (Brescancin), Zoia, Carpenè. A disposizione Magrin, Serra. All. Brochetto.

 

Hanno segnato:  cp. Naressi

Ultima modifica: 06/12/2010 alle 19:11

Indietro