25 TOUCH RUGBY ODERZO

Iscriviti online

Touch Rugby Oderzo 2019
Sabato 21 Settembre - ore 15.00

Aperto a maschi e femmine di tutte le età. Vi aspettiamo!!

Filtra le notizie per tipologia:

28/03/2013, 19:26

ODERZO LIVENZA GIOCA MOLTO MA COMMETTE QUALCHE ERRORE DI TROPPO E CEDE 17-22 AL RIVIERA

di Nicholas Strohbach

Campo da lupi, partita da Leoni. Sotto il diluvio universale e la bora il Riviera strappa una vittoria che gli sta stretta, a mio modo di vedere. OderzoLivenza padrone del campo e del gioco che prende tre mete su tre errori ma fa, costruisce e merita 3 mete.

Inizia subito male per i padroni di casa che poco dopo il fischio di inizio perdono Federico Frara per il resto della stagione ( gli ha fatto "crock" il ginocchio) e, nel susseguirsi dell infortunio, subiscono la prima meta nata proprio dalla palla lasciata perterra e calciata a seguire dal mediano del Riviera che fa meta. OderzoLivenza che poi prende in mano le redini della partita e dopo numerose fasi trova il pertugio giusto dopo una bella azione con palla al largo, finalizzata da Frara Timoteo ( 3 mete per lui oggi). Bestie sempre col pallino del gioco in mano ma alla prima volta che il Riviera si riaffaccia nei 22 dei padroni di casa finalizza e porta a casa 3 punti. Primo tempo 7 - 10

La sostanza non cambia nel secondo tempo, anche se forse complice la stanchezza e il campo pesante la partita si siede un po su stessa nei primi venti minuti. Secondi venti minuti di fuoco. Con due ammonizioni per parte la partita diventa un pò piu animata e le squadre prendon coraggio. Dopo un azione infinta, l'OderzoLivenza, che premeva da diversi minuti in attacco, trova con un DELIZIOSO calcetto all ala che si ferma giusto in una pozzanghera in meta e da la soddifisfazione all estremo Frara di segnare di nuovo, tuffandosi come il Cagnotto dei tempi d' oro. Sul susseguirsi del cambio di fronte il Riviera preme, e ottiene due mete in pochi minuti. La prima sfruttando l' uomo in piu, la seconda, invece, è una meta tecnica data per una spallata all uomo lanciato in meta che, dopo aver scartato diversi avversari palla al piede ( penso abbia fatto 60mt calciando la palla per terra e dribblando la gente) viene scaraventato per terra. Placcaggio senza palla, chiara azione da meta, giallo e meta tecnica. Siamo sul 12 -22, Oderzo spinge in avanti seppur in 13 e trova la 3 meta sempre con Frara, fotocopia della prima segnatura. Bestie che tornano in attacco ma perdono l'ultima e unica touche di tutta partita. Palla fuori, 17 - 22, tutti a far la doccia.

Beh alla fine è stata una bella partita, a parte il freddo.

Ah se vi fate male, non andate all ospedale di Oderzo perche non hanno il ghiaccio.

 

Ultima modifica: 08/04/2013 alle 16:30

Indietro