25 TOUCH RUGBY ODERZO

Iscriviti online

Touch Rugby Oderzo 2019
Sabato 21 Settembre - ore 15.00

Aperto a maschi e femmine di tutte le età. Vi aspettiamo!!

Filtra le notizie per tipologia:

06/12/2010, 16:16

METTIAMO SOTTO 20-0 UDINE, AVVERSARIO IMPEGNATIVO. GIOCHIAMO ABBASTANZA BENE MA ALLA FINE CI MANCA IL BONUS.

Altra domenica di campo infame, questa volta il nostro. Perlomeno non piove durante la partita, ma l’acqua venuta giù in settimana ci consegna ancora un campo molle in molti punti e con il fango che rende la palla difficile da gestire. Andiamo in campo con una mischia ben equipaggiata (e lo si vedrà durante la partita), ma con qualche buco e un certo rimescolamento nei 3/4, che pure alla fine terranno bene il campo.

La partita comincia ed è abbastanza equilibrata: si guadagna campo ma all’inizio non abbiamo grosse occasioni. Quando si apre la palla l’errore è sempre in agguato e davanti non riusciamo a sfondare. Ci procuriamo un paio di calci e decidiamo di piazzarli. Simone Bozzo sbaglia il primo (pallone naturalmente pesantissimo) ma mette il secondo e andiamo 3-0. Per pressione e aggressività siamo meglio noi, ma gli avversari tengono bene e liberano senza grossi affanni, mettendoci anche qualche preoccupazione e procurandosi nella nostra metà campo un paio di calci, che però sbagliano.

Ma l’iniziativa nel complesso resta a noi: verso la mezz’ora arriviamo nei 22, insistiamo giocando in più fasi, restiamo per qualche minuto ai 5 metri ed entriamo in area senza schiacciare. Sulla mischia successiva Baal Sanson parte e va in meta in prima fase in posizione centrale, così che Bozzo può trasformare senza difficoltà: 10-0. Gli avversari accusano il colpo e la loro reazione non è particolarmente pericolosa, riusciamo a tornare avanti e la palla aperta larga arriva a Riccardo Martin che segna alla bandierina. Non si trasforma e il primo tempo finisce 15-0.

 Il primo tempo è stato a lungo incerto. In queste condizioni non è facile segnare e il CUS Udine non è affatto una squadra morbida (aspettiamoci un ritorno pieno di difficoltà). La partita è messa dalla parte giusta ma non è chiusa e non dobbiamo rilassarci: se gli avversari cedono ancora un po’ possiamo metterla al sicuro. Ma bisogna tenerli ancora lontani dalla nostra linea di meta. Il secondo tempo comincia e per la verità ci riusciamo: penetriamo nella difesa e torniamo a giocare sui 5 metri, ruck nell’angolo e palla a Mario Balliana che fa il suo famoso “Numero della Rumola” e trova spazio al chiuso dove non ce n’è, probabilmente appunto scavando una galleria sotto terra. Non si trasforma e siamo 20-0. Partita delicata che si sta mettendo bene, potremmo anche fare il bonus, manca mezz’ora alla fine… Invece no. L’atteggiamento sembra quello giusto, affrontiamo la questione con calma e torniamo avanti. Ma forse, dice Jordan, siamo un po’ troppo contenti di aver fatto un buon lavoro fin qui e non incidiamo in modo abbastanza aggressivo: sprechiamo diverse palle e un paio di occasioni davvero grosse, quindi lasciamo per una decina di minuti l’iniziativa agli avversari che si procurano la prima vera occasione per segnare e sprecano anche loro una situazione molto favorevole.

Finiamo in avanti, ma il pallone è una maledetta saponetta e ci scappa di mano in un paio di occasioni in cui il gioco sembrava quasi fatto. Possiamo consolarci con il fatto che la nostra è la vittoria più larga dell’anno contro Udine (tenaci e validi, complimenti…) e la più larga di questo ennesimo turno fangoso, a parte il 64-0 di Padova contro Spilmbergo? Oppure con il fatto che anche Pordenone non ha fatto il bonus (11-5 in casa col Lemene)? No: Pordenone e Padova sono ancora là e Pordenone in particolare ha ancora 1 punto “reale” più di noi. Prima di Natale c’è la trasferta a Montereale, da non sottovalutare, poi la pausa e poi viene il difficile… Cominciamo a prepararci da subito.  

 Hanno giocato: Martin R. Martin D., Sartor, Marturano (Sordon 30’st.), Cerna, Bozzo, Balliana, Sanson, Zoia (Padoan 20’ st.), Moino, Furlani (30’ st. Carinci), Saccon (Santarossa 20’ st.), Carpenè, Bergamo (12’ st. Spricigo), Cappelletto (12’ st Brescancin). A disposizione Magrin. All. Brochetto.

 Hanno segnato: 14’ pt. cp. Bozzo (3-0), 30’ pt. meta Sanson tr. Bozzo (10-0), 38’ pt. m. R. Martin  nt. (15-0), 8’ st. m. Balliana nt. (20-0).

 

Ultima modifica: 13/12/2010 alle 10:01

Indietro