PRANZO NATALE 2020
Prenotazioni chiuse
Vi aspettiamo Domenica 20 Dicembre 2020 dalle ore 12.00 alle 13.00 !!






NEWS LETTER GRIFONI
Tieniti informato sulle novità

Iscriviti qui Newsletter Grifoni
Filtra le notizie per tipologia:

03/12/2010, 01:45

IN UNA GIORNATA DURA PER TUTTI NON GIOCHIAMO BENE MA PORTIAMO A CASA IL RISULTATO (LEMENE-ODERZO 10-18)

Si respira. Non che della lezione di Selvazzano ci siamo dimenticati, anzi. Ma probabilmente è un bene: è certamente giusto e sensato ricordarsi che se non ce la mettiamo tutta e non siamo concentrati possiamo rischiare di prenderle da qualsiasi avversario (o quasi). E allora a Portogruaro a giocare col Lemene si va sempre col coltello tra i denti, come ha promesso capitan Jordan e come ci si aspetta (ed è giusto) che facciano loro, anche in un anno come questo in cui sono un po’ in fase di ricostruzione. E la partita è dura, come ci si aspettava.

La prima cosa è il campo che a vederlo sembra bello nonostante il maltempo e invece quando ci metti i piedi sopra scopri che sotto un leggero manto d’erba ci sono quindese schei de paltan con effetto risucchio. La seconda è che non siamo proprio al massimo: anche se qualcuno rientra molti mancano ancora e quelli che ci sono non hanno sempre le idee chiare: qualche fallo di troppo, qualche problema nelle fasi statiche e un po’ di disorganizzazione in generale fanno dire a Christian che non alla fine se la sente di dare alla squadra un voto positivo.

Per fortuna riusciamo almeno a gestire tatticamente la partita in modo più accorto e a far valere comunque le nostre qualità abbastanza per portare a casa la pelle: Riccardo Martin segna sfruttando una situazione favorevole, Simone Bozzo mette dentro la trasformazione e un paio di calci, Mario Balliana trova spazio partendo da una mischia chiusa a pochi metri dalla meta e riesce ad entrare. Tutto questo è sufficiente a tenere dietro un Lemene combattivo che ha tenuto bene il campo fin quasi alla fine, mollando un po’ solo nell’ultimo quarto di partita. Ma non è certo che basti per vincere contro squadre che stanno facendo un buon campionato, come Mirano e Udine che ci verranno a far visita nelle prossime due domeniche e che in classifica hanno 19 punti “veri”, visto che partivano tutte e due da –8. Dunque non si può abbassare la guardia, neanche un po’…

Di buono c’è che le giornate storte non capitano solo a noi: in questa giornata di strapioggia abbiamo fatto solo 18 punti, ma siamo quelli che in tutto il girone ne hanno fatto di più. Evidentemente i campi sono difficili per tutti e qualcuno addirittura non è riuscito a segnare niente sul tabellone, come il Pordenone che ha fatto 0-0 a Rubano e che con questo torna a 4 punti di distanza. Ci consola constatare che anche gli altri a volte fanno un mezzo passo falso? No, non molto. Conferma solo che il girone è piuttosto equilibrato (per esempio lo Janus anche questa settimana è andato a vincere di stretta misura (5-9) a Montereale…), e che dobbiamo contare soprattutto sui nostri mezzi e giocare con più ordine e convinzione, altrimenti lo scivolone resta in agguato. La strada è lunga e c’è da soffrire, probabilmente più di quanto pensassimo. Bisogna essere pronti.

Hanno giocato: Martin R. Contò (Cerna), Damo, Sartor, Marturano, Bozzo, Balliana, Sanson (Padoan), Sordon (Ferrari), Moino, Furlani, Saccon (Santarossa), Cappelletto (Corona), Zoia, Brescancin. A disposizione Spricigo, D. Martin. All. Brochetto.

Hanno segnato:  cp. Bozzo (0-3), meta R. Martin tr. Bozzo (0-10), m. Lemene tr. (7-10), St. m. Balliana nt (7-15), cp. Bozzo (7-18), cp. Lemene (10-18)

Ultima modifica: 06/12/2010 alle 19:11

Indietro