PRANZO NATALE 2020
Prenotazioni chiuse
Vi aspettiamo Domenica 20 Dicembre 2020 dalle ore 12.00 alle 13.00 !!






NEWS LETTER GRIFONI
Tieniti informato sulle novità

Iscriviti qui Newsletter Grifoni
Filtra le notizie per tipologia:

02/02/2011, 17:43

BENVENUTO MIHAI!

di Marco Corona

Domenica 23 gennaio scorso, nella gara di campionato con il Pordenone, ha esordito con la maglia dei dragoni opitergini, un nuovo giocatore: si chiama Mihai-Gabriel (nome) Radu (cognome), ma, come ci ha chiesto di fare, lo chiamiamo semplicemente MIHAI.

Viene dalla città rumena di Arad, capoluogo dell'omonimo distretto, situata nella parte occidentale del paese nella conosciuta regione della Transilvania. E’ un pilone di 25 anni, dal peso di 118 kg e dalle spiccate doti fisiche. Militava nella massima divisione rumena nella sua città di residenza ed ha fatto parte della selezione nazionale giovanile. E’ dotato di ottima tecnica, sia in mischia ordinata che nelle fasi di touche, per le quali ha dimostrato di avere pure un'ottima tecnica di lancio. Ha già messo in mostra queste doti nelle prime due partite in cui ha giocato, dando un contributo importante alle nostre vittorie contro Pordenone e Padova555, seconda e terza in classifica del girone nel quale occupiamo la prima posizione. Ha dimostrato anche tenacia e spirito di sacrificio (come del resto è giusto che faccia un rugbista), scendendo in campo a Padova per un tempo malgrado un infortunio non proprio trascurabile nella partita d’esordio.

E’ qui tra noi da metà gennaio circa, alloggia in un grazioso appartamento nei pressi del centro cittadino, nel quale lo conforta la presenza della sua compagna Maria, che era impiegata nell'università di Arad come segretaria.

Lavora presso la NICE spa, nostro main sponsor e fondamentale sostenitore economico. Ha la mansione di magazziniere e sta imparando a gestirsi tempo e risorse in un ambiente lavorativo di prim'ordine. La sua documentazione è stata gestita da noi, perciò è in regola con tutte le prescrizioni di legge sia governative che locali. Non è stato semplice averlo qui tra noi, perché è la sua prima esperienza all'estero, in Italia non era mai stato nemmeno in vacanza e abbiamo dovuto gestire per lui tutta la burocrazia e la logistica. Per questo ringrazio i consiglieri della società per l'aiuto e il supporto sia decisionale che operativo che mi hanno dato.

Ora ha una macchina, fornitagli dalla società, con la quale si muove in autonomia. Sta imparando la nostra lingua, ma per un po’ dovremo avere la cortesia e la gentilezza di parlare con lui sia in italiano che in inglese perchè possa apprendere con tranquillità la nostra sintassi. Accogliamolo con simpatia e rispetto: è un ragazzo serio, rigoroso e professionale nel suo approccio al campo. Merita un aiuto, la nostra fiducia e la vicinanza che si deve ad una persona lontana dalla sua casa d'origine.

BENVENUTI MIHAI e MARIA!

 

Ultima modifica: 03/02/2011 alle 08:16

Indietro