Filtra le notizie per tipologia:

24/01/2016, 18:28

U14 - CONTRO BADIA I GRIFONI SOFFRONO PER UN TEMPO, POI VOLANO!

 Domenica 24 gennaio - Prima partita del 2016. 
A dicembre il bilancio generale, per i nostri Grifoni U14, era senz'altro positivo: gruppo solido e collaudato, gioco frizzante e vivace, pochissime mete subìte. Desiderosi di confermare questo trend positivo, domenica 24 i Grifoni hanno ospitato i rivali del Rugby Badia, squadra ostica e compatta, che di sicuro non si è fatta intimorire dalla Tana del Grifone. 
L'inizio è infatti in salita per i Grifoni, con un Badia che si porta subito in avanti dopo aver recuperato una palla da ruck. Riusciamo a togliere le castagne dal fuoco, e risaliamo il campo letteralmente palla al piede, con quattro belle pedate. Situazione capovolta: ci portiamo a ridosso della loro linea di meta e riusciamo a guadagnarci una mischia in posizione defilata. La palla esce dai piedi dei "grossi" e viene sventagliata al largo, dove Facchina riesce a penetrare in area di meta e a schiacciare la palla oltre la linea. Primi cinque punti, ma niente trasformazione. 
Poco dopo, riusciamo ad aggiungere altri cinque punti al bottino, con De Nadai che dopo una buona azione corale porta l'ovale proprio sotto i pali, per poi aggiungere due punti dalla piazzola. La reazione del Badia non si fa attendere, dato che riescono a schiacciarci nella nostra area di meta, portandoci all'errore. I nostri avversari sapranno poi sfruttare una mischia in zona centrale per aprire il gioco sulla sinistra e portare uno dei loro giocatori oltre la fatidica linea. Non trasformano, ma ci fanno capire che non sono venuti a Oderzo per una passeggiata. Passano pochi minuti e riusciranno anche a raddoppiare, ma anche questa volta non arrivano i due punti aggiuntivi. 
Chiudiamo la prima frazione conducendo 12 a 10: gli avversarsi sono riusciti a metterci in difficoltà in un paio di occasioni, e ci siamo concessi qualche disattenzione di troppo. Finalmente i nostri hanno incontrato un osso duro! 

Nella ripresa, però, decidiamo che siamo noi i padroni di casa e tocca a noi impostare la musica. Ecco allora che pochi secondi dopo il fischio iniziale, dopo una presa al volo sicura, ci riportiamo in attacco e Coletto può involarsi sotto i pali. Dalla piazzola De Nadai non sbaglia e ci porta a distanza di sicurezza, sul 19 a 10. Una manciata di minuti dopo sarà invece Sari a trovare lo spiraglio vincente nelle maglie difensive del Badia e a segnare la quarta meta, con la tomaia di De Nadai che ci regala altri due punti. Il copione sembra ripetersi poco dopo, quando dopo un nostro calcio si forma un raggruppamento e, dopo aver aperto per bene l'ovale, Sari imbocca l'autostrada che lo porta in meta. De Nadai non si smentisce e aggiunge altri 2 punti al tabellino. Insomma, i nostri si sono lasciati il primo tempo alle spalle e hanno iniziato la seconda frazione di gioco con il piglio giusto. 
Il Badia però non si arrende e, dopo alcune percussioni poderose, riesce ad aprire il gioco al largo e a segnare un'altra meta, pur non trasformandola. L'inizio di una rimonta? I Grifoni decidono di chiudere subito i conti: recuperiamo l'ovale e con un sapiente gioco al piede ci portiamo a ridosso della loro linea di meta, dove Coletto può concretizzare e portare altri 5 punti in saccoccia. De Nadai non sbaglia. Nel rugby non si è mai sicuri di niente, tanto più contro un avversario ostico come il Badia: per fortuna i nostri decidono di continuare a impegnarsi e non perdono la concentrazione. Riusciamo a recuperare nuovamente una buona palla, e questa volta sarà Toffolon a marcare una meta di pregevole fattura. De Nadai aggiugne due punti. Le ultime battute della partita vedono Coletto che, afferrato l'ovale nella propria metà campo, si fa una bella galoppata per poi depositare la palla sotto i pali, con De Nadai che senza problemi trasforma anche questa. 

Finisce 52 a 15. Segniamo 8 mete, ma ne subiamo ben 3. Senz'altro il risultato è positivo, tenendo conto della pericolosità dell'avversario abbiamo comunque espresso un buon gioco corale e abbiamo usato sapientemente il gioco al piede. Una vittoria che fa bene al morale, iniziare l'anno col passo giusto era fondamentale. Ma dobbiamo ripartire da quel primo tempo, in cui abbiamo pasticciato un po' troppo e i nostri avversari sono riusciti a metterci in difficoltà. Se ripartiamo da quelle situazioni, allora questa sarà veramente una buona annata. 
GRIFONI NEL CUORE! 

Ecco i nostri Grifoni: De Nadai Danilo, Nardin Mattia, Dal Pos Alessandro, Facchina Loris, Sari Tommaso, Dal Pos Christian, Toffolon Teo, Bellio Tommaso, Hidrobo Neira Filippo, Baldassar Lorenzo, Pessotto Mattia, Lovatti Nicola, Coletto Cristian, Borga Felipe, Daronco Giacomo, Loro Muse. 

Ultima modifica: 24/01/2016 alle 20:34

Indietro