Filtra le notizie per tipologia:

11/10/2016, 23:50

GRIFONI U18 AL GALOPPO CONTRO TRIESTE: 53-6. UNA VINTA E UNA PERSA PER LA COMBATTIVA U14.

Dopo una partita non giocata al massimo e vinta con fatica a casa del Tarvisium 2, per i Grifoni U18 arriva - in una bella giornata di sole - una vittoria rassicurante e che dà coraggio per il modo in cui è maturata oltre che per le proporzioni. Trieste aveva battuto Udine in casa sua e ci aspettavamo un avversario di una certa consistenza, ma a metà del primo tempo i giochi erano già fatti, con i Grifoni padroni del campo e con la possibilità di giocare in scioltezza e cercare di acquisire fiducia. La superiorità dimostrata contro avversari volitivi ma che hanno perso coraggio col passare dei minuti ha prodotto un risultato rotondo che ci conforta ma non ci deve illudere: pur senza sottovalutare le insidie della trasferta a Udine di domenica prossima, gli scontri veri verranno probabilmente alle ultime due giornate, contro Casale e Pordenone, con le quali verosimilmente ci si giocherà l'accesso alla poule superiore per la seconda parte del campionato. Intanto ci godiamo le nove mete fatte (tre per Andrea Cazorzi ed Eros Badalin) e il bello spettacolo offerto sul piano del gioco e usciamo da questa giornata con un po' di convinzione in più, con la consapevolezza però che sarà necessario prepararsi bene per le prove più difficili.

Hanno giocato: Badalin, De Nadai, Cardin C., Polotto, Maschio, Buoro, Bettio, Cazorzi, Cardin A. Saltini, Fasan, Mazzer, Pasquali, Botteon, Buodo. Entrati: D'Andrea, Parcianello, Dos Santos, Pedron, Vendrame. A disp. Passarella.
Hanno segnato: Cazorzi e Badalin 3 mete, De Nadai, Maschio e Buoro 1 meta, Badalin 4 trasformazioni.

All. Damo e Zanini

Un cenno anche alla nostra U14, che nel triangolare con Alpago e Udine si disimpegna bene e lotta con molta intensità, mettendo parecchi pensieri ad avversari evidentemente più “fisici”. In vantaggio di due mete su Alpago, i Grifoni si perdono un po' e si fanno quasi rimontare, mantenendo però una trasformazione di vantaggio e chiudendo sul 12-10. Contro Udine la partita inizia bene con i Grifoni abili nel muovere la palla e nel trovare la prima meta al largo. Poi gli avversari prendono l'iniziativa e segnano due volte, la seconda delle quali grazie a una disattenzione difensiva dei nostri. Un po' scoraggiati i Grifoni sembrano mollare e subiscono la terza segnatura, prima di trovare la forza per reagire portandosi avanti e accorciando le distanze per un finale di 12-19. Buone cose comunque nel complesso dai nostri ragazzi che hanno bisogno di lavorare con intensità – sotto la guida dei coach Simone e Tommaso (oltre che del presidente) - e di rimediare con la tecnica e il gioco ai limiti attuali che sono soprattutto fisici. In bocca al lupo a un gruppo che sembra avere importanti margini di miglioramento.

 

 

 

Ultima modifica: 12/10/2016 alle 10:55

Indietro