25 TOUCH RUGBY ODERZO

Iscriviti online

Touch Rugby Oderzo 2019
Sabato 21 Settembre - ore 15.00

Aperto a maschi e femmine di tutte le età. Vi aspettiamo!!

Filtra le notizie per tipologia:

29/10/2017, 12:20

GRIFONI RUGBY ODERZO FIRST XV vs RUGBY UDINE UNION RFC Cadetta

Quinta di campionato, il giro di boa del girone di andata di questo primo tratto di campionato. Incontriamo la Squadra Cadetta del Rugby Udine, una compagine che ci assomiglia in quanto a giovane età dei giocatori, benchè fra le fila dei friulani si possano scorgere alcuni giocatori di maggiore esperienza. I nostri ragazzi hanno lavorato con confidenza in settimana e sono fortemente motivati nel far valere la loro voglia di riscatto dopo la gara con il Portogruaro, caratterizzata da indiscutibili luci ma pure da alcune ombre che vogliamo scacciare rapidamente. Fin dalle prime scaramucce iniziali si assiste ad una trama in cui recitiamo da protagonisti, vogliosi di concretizzare le nostre ambizioni e di fare nostra tutta la posta in palio.

L’Udine non sta di certo a guardare, ma in alcune occasioni riusciamo in quello che ci era riuscito in rare occasioni nelle precedenti gare, ovvero nello sfruttare con cinica determinazione le occasioni propizie regalate dagli errori avversari. Riusciamo perciò a bucare la difesa dei friulani in due occasioni, con Badalin e Cazorzi, punendo le velleità avversarie con ottimi calci di spostamento e con una accorta difesa sia sull’asse che al largo. Subìamo un calcio piazzato degli ospiti al quale però rispondiamo prontamente con una eguale segnatura, sempre gestita da Eros Badalin, che dimostra freddezza e abilità nel guadagnare sia terreno che punti, con il suo piede preciso e potente.

Terminata la prima frazione di gara sul 17 a 3 ci si potrebbe aspettare una seconda frazione di gara all’insegna dell’arrembaggio, mentre invece ci prendiamo una pausa agonistica, scaturita con probabilità dai differenti equilibri legati ai necessari cambi operati nel frattempo dai nostri coach Bonato e Zanusso. Non caliamo in agonismo, bensì manifestiamo ora qualche difficoltà nel mantenere stabile la piattaforma di mischia, più volte testata a causa di errori di handling commessi da entrambe le squadre. Se ne accorge ovviamente l’Udine, che con condivisibile scelta tattica insiste su questa nostra difficoltà, cercando con assiduità di riproporsi su questo fondamentale di gioco.

Ne scaturiscono perciò, con nostro crescente disappunto, due mete tecniche senz’altro dolorose benchè correttamente decretate dal Sig. Bonato di Este, il bravo fischietto di giornata. Reagiamo ragazzi, si sente gridare fra le fila amiche, e per questa volontà dichiarata i ragazzi fanno appello alle loro energie, riuscendo a costruire alcune piattaforme stabili di ripartenza, ben sfruttate in occasione della nostra terza segnatura, ben costruita dal mediano Bettio, che tratteggia una traiettoria di uscita da mischia fissando flanker ed apertura e liberando uno spazio prpizio per Badalin, lesto ed abile nell’infilarsi nel pertugio creato e nello schiacciare il pallone in area di meta. Trasformazione ancora ben calciata e ritorniamo a distanza favorevole nel punteggio. Quel cinismo di cui avremmo bisogno viene ora a mancare, accompagnandosi a braccetto con la stanchezza sopragggiunta nelle gambe dei ragazzi. Un Udine maggiormente volitivo in questo finale di gara ci schiaccia nella nostra metà campo, proponendosi con insistenza con ripetute azioni alla mano in multifase. Rimediamo sempre, seppure con qualche affanno.

Potremmo anche farci ulteriormente pericolosi, ma non ci riesce di avere le necessarie freddezza e lucidità. Regaliamo perciò alcuni palloni ai nostri ospiti, che proprio prima del fischio finale riescono a varcare la nostra ultima barriera difensiva e a siglare la loro terza meta. Bravo e preciso il loro piazzatore, pallone fra i pali per il 24 a 24, condito dal fischio finale di Bonato, che ci lascia parecchia delusione e forse anche rabbia da smaltire. Qualcuno aprla di occasione sprecata e potremmo anche concordare. Ma in realtà possiamo di certo dire che i nostri bravissimi Grifoni sono stati protagonisti di questa gara, hanno lottato e costruito azioni d’attacco ben congegnate ed eseguite. Hanno concretizzato con abilità le occasioni propizie che la gara ha regalato loro e sono stati come sempre encomiabili per la loro capacità di sacrificarsi difensivamente e per la ferrea volontà di non mollare mai la presa sulla gara. Tutti indicatori estremamente positivi, di cui essere orgogliosi.

Facciamo perciò a loro i nostri complimenti più sinceri per il percorso di crescita che stanno affrontando con serietà ed impegno, mantenendo sempre alta la loro voglia di competere e di recitare da protagonisti. Siamo tutti con voi, ragazzi ! Il cammino lo percorreremo tutti assieme, ed è una gioia vedervi giocare con la massima determinazione. Anche questa domenica un nuovo  esordio, legato alla prima convocazione in seniores per Edoardo Benetti, un ragazzo di cui conosciamo già la qualità e sul quale confidiamo per il prosieguo di stagione.

Domenica prossima sarà l’ultima gara prima della lunga pausa di novembre, collegata ai test match della Nazionale. Si gioca alle 14 e 30 nella tana del Pordenone Rugby. Vi invitiamo a venire con noi per tifare i nostri ragazzi… e come sempre: Forza Grifoni, Forza Fioi !

Hanno giocato:

Centioni; Ohwovoriole, Maschio, Cardin, Mirodone; Badalin, Bettio; Cazorzi, Dalla Francesca, Botteon; Saltini, Bonotto; Dos Santos Viotto, Faggiano, Benetti.

Entrati: Serafin, Buodo, Singh, Barbieri.

Non entrati: Parcianello, Tardivo.

Segnature: Cazorzi 1 meta, Badalin 2 mete, 3 trasformazioni e 1 piazzato

Allenatori: Bonato Rinaldo e Zanusso Andrea

Punteggio Finale: 24-24 (p.t. 17-3)

 

Ultima modifica: 23/11/2017 alle 21:16

Indietro